Autore: CostaJade

STORIA DI GINO (1)

STORIA DI GINO (1)

Quel cal­cio al fon­doschiena di Gino fu decisa­mente inop­por­tuno. Se il solda­to avesse appe­na riflet­tuto pri­ma di atti­vare il suo arto infe­ri­ore a dan­no del bam­bi­no, questi non avrebbe con­tes­tual­mente mat­u­ra­to una pro­fon­da avver­sione per lui e per quel­li in divisa come lui e l’esercito tedesco non avrebbe vis­to ingrossare la schiera di col­oro che…

Read More Read More

AURELIO VITTO, GERARCA DI CASSINO. MA NON SOLO.

AURELIO VITTO, GERARCA DI CASSINO. MA NON SOLO.

A Cassi­no il per­son­ag­gio è qua­si del tut­to sconosci­u­to e qual­cuno tra i pochi che affer­mano di conoscer­lo ha di lui un’idea non sem­pre molto chiara. Il tut­to, se volete, a causa del fat­to che ebbe la sven­tu­ra non solo di vivere durante il ven­ten­nio fascista ma anche di occu­pare impor­tan­ti incar­ichi politi­ci e dunque…

Read More Read More

VILLA SANTA LUCIA: SUL MONUMENTO DI VIA CASILINA

VILLA SANTA LUCIA: SUL MONUMENTO DI VIA CASILINA

Nel per­cor­rere la via Casili­na in local­ità Fontanelle, ovvero nel trat­to imme­di­ata­mente suc­ces­si­vo il biv­io per Vil­la San­ta Lucia, direzione Cassi­no, poco più di un centi­naio di metri dopo il chilometro 134, qua­si dirimpet­to all’ingresso del­la cartiera Reno de’ Medici, al di là del guard-rail che pro­tegge la “cor­sia nord”, è ubi­ca­to un mon­u­men­to, che forse non…

Read More Read More

PALAZZOLO: UN SITO PER IL CAMPOSANTO (2)

PALAZZOLO: UN SITO PER IL CAMPOSANTO (2)

Men­tre a Palaz­zo­lo si elab­o­ra il da far­si, l’ing. Belli­no recla­ma (giug­no 1839) il paga­men­to delle inden­nità di sua spet­tan­za: per il momen­to, però, le casse comu­nali con­sentono di pot­er liq­uidare solo nove dei 50 ducati del­la par­cel­la; quan­to al resto, si vedrà in segui­to. Intan­to, a pre­mere per una soluzione del­la vicen­da, trovan­dosi, per­al­tro,…

Read More Read More

PALAZZOLO: UN SITO PER IL CAMPOSANTO (1)

PALAZZOLO: UN SITO PER IL CAMPOSANTO (1)

Tra gli altri prob­le­mi affrontati, e risolti, dal­la leg­is­lazione napoleon­i­ca vi fu quel­lo rel­a­ti­vo alla sepoltura dei «cadav­eri umani», in par­ti­co­lare con la proibizione che essa avvenisse nelle chiese come sino ad allo­ra si era soli­ti fare. Tale nor­ma, già sanci­ta in Fran­cia con un decre­to del 12 giug­no 1804, venne este­sa nell’Italia del nord…

Read More Read More

IL PRINCIPE DEL COLLE

IL PRINCIPE DEL COLLE

Napoleone Bona­parte, nel con­ferire il 5 giug­no 1806 la sovran­ità su Pon­tecor­vo al mares­cial­lo Gio­van­ni Bat­tista Bernadotte[1] lo sol­lecita­va a pren­dere al più presto pos­ses­so del prin­ci­pa­to pur essendo con­sapev­ole che l’iniziativa non pote­va essere attua­ta dal neo principe in pri­ma per­sona essendo a quel tem­po gov­er­na­tore mil­itare ad Aus­bach, in Baviera. Sarà il caso, allo­ra,…

Read More Read More

IL MULINO DELLA FORMA DI CAIRO

IL MULINO DELLA FORMA DI CAIRO

E’ il 3 luglio del 1835 quan­do don Pasquale Cavacece, un grosso pro­pri­etario ter­riero di Pied­i­monte San Ger­mano, riv­olge doman­da (in bol­lo, da grana 6) all’intendente del­la provin­cia di Ter­ra di Lavoro per ottenere l’autorizzazione a riat­ti­vare un muli­no già appartenu­to all’ex Duca di Sora[1]. Ubi­ca­to sel­la “Mon­tagna di Cay­ro in ten­i­men­to del Comune di Colle…

Read More Read More

AQUINO: DELITTO IN CARTIERA

AQUINO: DELITTO IN CARTIERA

È dif­fi­cile pot­er descri­vere la reazione che la sce­na provocò in chi, quel­la notte, ebbe l’occasione di imbat­ter­si in essa. Definir­la rac­capric­ciante forse non è esaus­ti­vo: «abbi­amo trova­to al piano supe­ri­ore del­la cartiera e pre­cisa­mente nel­la stan­za det­ta del­la cal­darel­la il cada­v­ere del Iadeco­la Gio­van­ni gia­cente boc­coni tra i due pun­ti d’appoggio dell’asse motore, com­ple­ta­mente…

Read More Read More

LA CARTIERA PELAGALLI DI AQUINO

LA CARTIERA PELAGALLI DI AQUINO

L’interesse che da tem­po va delin­e­an­dosi nei con­fron­ti del­la cosid­det­ta arche­olo­gia indus­tri­ale, ovvero, più in par­ti­co­lare, del­la sto­ria dell’industria car­taria — che insieme a quel­la laniera cos­ti­tuì un pat­ri­mo­nio di con­sis­tente entità soprat­tut­to per la valle del Liri, ma anche per quelle di Comi­no e del Rapi­do — non può esclud­ere dal novero di un…

Read More Read More

SAN GIORGIO: QUEL PONTE SUL LIRI FINITO IN ACQUA

SAN GIORGIO: QUEL PONTE SUL LIRI FINITO IN ACQUA

Sem­bra­va una cosa da niente. Cioè un’opera, sep­pur com­p­lessa, che alla fine non avrebbe dato ecces­sivi grat­ta­capi. Invece, per real­iz­zare quel ponte sul fiume Liri pres­so San Gior­gio a Liri, indis­pens­abile per dare con­ti­nu­ità alla costru­en­da stra­da provin­ciale tra Cassi­no e Formia, ce ne volle: era come se le antiche “scafe”, che da tem­po immem­o­ra­bile con­sen­ti­vano…

Read More Read More